Il prossimo 5 e 6 Giugno si svolgerà Green&Blue Festival, un momento perfare il punto sulle scelte che abbiamo davanti, lo stato della transizione ecologica, resa più urgente, e complicata, dalla guerra in corso. In occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente, con il patrocinio del Comune di Milano, l'evento di svolgerà per due giorni al teatro Parenti, e sarà un'occasione percantare, ballare, discutere, informarsi, imparare a fare cose nuove diventando più sostenibili e consapevoli.

Inoltre ci saranno tanti laboratori esperienziali peri bambini e le famiglie dove imparare a diventare più sostenibili: dal gioco delle Nazioni Unite di Reattiva, al mondo delle api, dall'acqua alla robotica, dagli orti in balcone ai laboratori tessili; e con le installazioni artistiche dedicate al Pianeta; e con due grandi momenti musicali. Il primo la sera del 5, l'inaugurazione, nella spettacolare piscina dei Bagni Misteriosi nel Teatro Parenti: sul palco si alterneranno Casadilego, Erica Mou, Marina Rei, Francesca Michielin, Malika Ayane e con loro interverranno tra gli altri Paolo Nori, Francesca Santoro e Francesca Reggiani.

Reattiva Domenica 5 Giugno propone due laboratori gratuiti, in particolare: 

Ore 15.00 - Il gioco delle Nazioni

Gioco di ruolo che attraverso la simulazione dell’Assemblea Generale dell’ONU stimolerà i partecipanti a prendere conoscenza delle dinamiche internazionali, degli interessi che ogni Paese può avere, delle disuguaglianze e disparità, sia in termini economici, sia politici, sia socio-ambientali. Ogni partecipante diverrà, grazie a una carta di ruolo, un rappresentante dell’ONU durante l’Assemblea Generale ed avrà il compito di proporre un obiettivo cardine per il proprio Paese ma che tutti i 193 Stati dovranno rispettare.

Ore 16.00 - Fa' un passo avanti

Gioco di ruolo in cui scopo è quello di provare a mettersi nei panni di un bambino/a o ragazzo/a di diversa estrazione sociale e provenienza, coltivando l’empatia. Si sperimenta in questo modo cosa significa esclusione sociale, discriminazione, garanzia o privazione dei diritti dei ragazzi. Ogni partecipante riceverà una carta di ruolo, il formatore leggerà una serie di situazioni ed ogni volta che i partecipanti rispondo “Sì” all’affermazione faranno un passo avanti, in caso contrario staranno fermi dove sono. Si chiederà poi a ragazzi come si sentivano e quello che provavano quando procedevano o non procedevano.

Per info e registrazione gratuita all'evento: www.greenandblue.it

 

Condividi articolo

potrebbero interessarti anche

news

Nuovi strumenti per fare educazione civica

Per fare Educazione Civica non possiamo accontentarci di spiegare gli Articoli della Costituzione come fossero parole scalfite nella pietra.

09/11/2022 76
news

È online il nostro bilancio sociale

Il resoconto del nostro primo anno di attività

28/10/2022 75
news

Al via le prime settimane di scuola

Scopri le nostre proposte di laboratori per l’A.S. 2022-2023

27/09/2022 126

approfondimenti inerenti all’argomento